Resetta password

Scegli la tua destinazione

Case vacanze inserite in Acciaroli

Benvenuti a Pollica e Acciaroli

Acciaroli, dal greco approdo senza tempesta, méta ambita per il turismo di nicchia, è una rinomata località balneare sulla costa del Cilento. In passato, il paese si presentava come un caratteristico borgo di pescatori, ma, col passare del tempo, è divenuta una località turistica balneare di rilevanza nazionale. Acciaroli, insieme al tipico Borgo di pescatori di Pioppi, sono bagnate da un mare tra i più limpidi e puliti d’Italia, premiato da anni con il riconoscimento della Bandiera Blu e delle Cinque Vele di Legambiente. La costa, pluripremiata, si caratterizza per l’alternanza di sabbia chiara e di calette rocciose, sfiorate dal mare. Patria della Dieta Mediterranea, nel comune di Pollica, è possibile apprezzare fantastici prodotti tipici, tra i più famosi al mondo come il fico bianco del Cilento. La torre sul porto a base quadrata, oggi di proprietà privata, è una fortezza di grande fascino. Precedentemente, faceva parte di un impianto difensivo costiero, realizzato dagli Angioini. Molto importante dalla metà del XIII secolo, Federico II la inserì nel sistema difensivo degli attacchi pirateschi. Le case in pietra, tipiche di Acciaroli e adagiate sugli scogli affioranti dal mare, ma molte scomparse a causa della riorganizzazione dei porti negli anni ’70, disponevano di una passerella che le collegava alla strada, all’altezza del primo piano. La torre del Caléo, infine, è una possente e affascinante struttura antica, a sud del piccolo paese, conservata, tutt’oggi, in ottime condizioni. Tra le memorie popolari, vi è quella di Hemingway, tramandata da vecchi pescatori. Nell’anno di permanenza acciarolese, il curioso scrittore pubblicò per una nota casa editrice americana il suo romanzo Il vecchio e il mare, una semplice storia ispirata alla umile vita dei vecchi pescatori di un tempo e del loro intimo rapporto con il mare. Ciò rappresenta la prova veritiera di come, in passato, l’uomo si sforzava di affrontare il destino avverso, grazie la propria tenacia.

Luoghi da visitare

L’Ecomuseo della Dieta Mediterranea, esposizione vivente della Dieta Mediterranea, fatta di luoghi, percorsi e prodotti, è riconosciuto dall’UNESCO, Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Il museo offre una ricca sala espositiva e si sviluppa poi sul territorio attraverso sentieri, orti didattici, luoghi storici e progetti immateriali ed ha la propria sede nel Palazzo Vinciprova di Pioppi, piccolo borgo di pescatori. Il Cilento è uno dei sette riferimenti territoriali della Dieta Mediterranea, individuati dall’Unesco. La testimonianza dell’epidemiologo Statunitense, scopritore del collegamento diretto tra regime alimentare e stile di vita, Ancel Keys, ha reso possibile la conoscenza a livello internazionale della Dieta Mediterranea, tipica di questo territorio. L’Americano, grazie ai suoi lunghi e approfonditi studi, scoprì che il Cilento è un luogo in cui lo stile di vita, abbinato alla dieta locale, permette una vita più salutare e più longeva. Il museo si presenta in maniera completamente differente da una semplice esposizione, poiché composto da prodotti della terra, da caratteristiche climatiche, da luoghi, tradizioni e qualità della vita.

Ristoranti consigliati

Il comune di Pollica è una méta ambita per gli appassionati di cucina, grazie alla qualità e alla genuinità dei prodotti della Dieta Mediterranea. Tra i ristoranti consigliati, non possono mancare il Suscettibile di Pioppi, caratteristico per la sua cucina innovativa a km zero, il Castello dei Principi Capano a Pollica, edificato in una magnifica residenza storica e in cui vengono proposti fantastici piatti della cucina cilentana e, infine, ad Acciaroli, il fantastico ristorante Il Rosso e il Mare e l’agriturismo Il Sentiero. Per sorseggiare un buon vino cilentano e degustare degli ottimi prodotti in riva al mare, è possibile trovare, nell’omonimico paese, il Pioppi Café, caratteristico bistrot made in Cilento.

Loading...