Resetta password

I vostri risultati di ricerca

Cilento. Un’estate ad alta velocità

Pubblicato 24 maggio 2017 by tiziana
Niente più cambi, niente più treni regionali, da Giugno si arriva nel Cilento con Frecciarossa Dal prossimo 11 giugno e fino al secondo week end di settembre raggiungere il Cilento sarà più facile di sempre! Grazie ad un accordo tra Trenitalia e regione Campania, sono state predisposte due corse Frecciarossa il sabato e la domenica con fermate ad Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri. La prima partenza è alle 7.20 da Milano con arrivo alle 13.22 ad Agropoli, 13.36 a Vallo della Lucania, 14.11 a Sapri. Il ritorno dal capolinea di Sapri è previsto alle 14.56,  con arrivo alle 15.24 a Vallo della Lucania e alle 15.39 ad Agropoli. Il  viaggio Milano - Sapri durerà circa 6 ore e 50 minuti con fermate a Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Roma Tiburtina, Roma Termini, Napoli Centrale e, ovviamente Salerno, offrendo quindi un servizio di collegamento con le maggiori città italiane che consentirà un maggiore afflusso di turisti nella zona ma soprattutto un servizio più adeguato alla richiesta turistica su questo territorio. Il contratto di servizio con Trenitalia durerà fino al 16 settembre, in via sperimentale, con una corsa giornaliera di andata e ritorno nel fine settimana ed è stato fortemente voluto dalla Regione Campania sulla scorta del servizio “Palinuro express”, attivo fino a inizio anni 2000, con treni charter organizzati privatamente da tour operator campani, che misero in collegamento le città del Nord e la provincia a sud di Salerno. Il Freccia Rossa che raggiunge il territorio del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano ed Alburni non è l’unica novità di questa estate: dal 15 giugno al 15 settembre anche NTV (Nuovo trasporto viaggiatori) come l’anno scorso, istituirà 6 servizi ItaloBus giornalieri da e verso le località del Cilento. Essi saranno predisposti in corrispondenza dei treni Italo provenienti da Torino, Milano, Reggio Emilia, Bologna, Roma e Napoli  che effettuano il termine corsa a Salerno. Il costo del servizio trenobus sarà pari a quello della singola tratta da e per Salerno e sarà attivo sette giorni su sette, per un totale di 558 corse. Insieme al Metrò del Mare e alla riapertura della Cilentana, la strada statale che collega Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri a Salerno, l’attenzione dei due vettori ferroviari nazionali al Cilento apre di fatto una nuova stagione per questo territorio troppo spesso isolato, potenziandone la vocazione turistica e garantendo maggiori servizi a chi vuole conoscere queste terre di una bellezza che val la pena far apprezzare al grande pubblico.
Categoria:: Trasporti

Commenta

La tua email non sarà pubblicata.