Resetta password

Scegli la tua destinazione

Case vacanze inserite in Paestum

Benvenuti a Paestum

A pochi chilometri di distanza dalla Costiera Amalfitana, è possibile incontrare Paestum, affascinante località turistica in provincia di Salerno. Si tratta del primo paese, a nord, che apre le porte agli straordinari paesaggi del Parco Nazionale del Cilento. Durante la dominazione greca e il periodo dell’Impero Romano, questo piccolo territorio, nella Piana del Sele, fu un centro particolarmente importante e molto sinergico, le cui tracce sono tutt’oggi visibili, grazie ai famigerati Templi dorici, quasi intatti in tutto il loro splendore e riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Il settore agrario è l’eccellenza di questo territorio. Visitare Paestum significa immergersi nella cultura, nelle tipicità e nei prodotti caseari locali. E’ la patria della mozzarella di Bufala, prodotto dal gusto autentico e apprezzato in tutto il mondo. La costa di Paestum si caratterizza per la presenza di un grande arenile di finissima sabbia dorata. La spiaggia si estende per circa 14 km ed è protetta dalla macchia mediterranea, nascosta sotto un folta pineta secolare. Località viva di colori e profumi, Paestum rimane una delle più belle città della Magna Grecia, per merito dell’arte, della natura e dei sapori che la caratterizzano.

Luoghi da visitare

L’area Archeologica di Paestum, riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, è un’antica città della Magna Grecia, chiamata dai fondatori Poseidonia in onore del dio del mare Poseidone, ma molto devota alle dee Era ed Atena. Nell’area della città, fin dagli inizi, si distinsero, nella fascia centrale di uso pubblico, aree con diverse funzioni: due zone sacre, il santuario settentrionale e quello meridionale, al cui centro vi è lo spazio politico dell’agora, sulla cui parte meridionale vi era il Foro, di età romana. I tre templi di ordine dorico, ossia il tempio di Cerere, dedicato ad Athena, il grandioso tempio di Hera, consacrato alla dea della fertilità e, il tempio di Nettuno, sacro ad Apollo sono, miracolosamente, giunti in ottime condizioni, fino ai giorni nostri, tanto da essere considerati esempi unici dell’architettura greca. All’interno del Sito, è presente il Museo Archeologico di Paestum, contenente oggetti di manifattura prevalentemente greca antica e lucana, ritrovati nelle varie necropoli, nei dintorni. Di notevole importanza, sono i dipinti ritrovati nella cosiddetta tomba del tuffatore, esempio unico di pittura greca di età classica e della Magna Grecia, in cui vi è una raffigurazione simbolica interpretata, come la transizione dalla vita al regno dei morti. Paestum è anche una nota località balneare, dotata di una spiaggia sabbiosa di 14 chilometri e bagnata dal mar Tirreno. Paestum è, anche, madre della famosissima mozzarella di bufala, insignito del marchio DOP.

Ristoranti consigliati

Designata come la patria dei prodotti caseari cilentani, Paestum vanta numerosi agriturismi e tenute, nel suo territorio. Tra essi, è d’obbligo segnalare la Tenuta Vannullo, caseificio e rivenditori di prodotti tipici, e Il Granato, al cui interno è possibile vivere un’esperienza a contatto con la natura, degustare gelati e yogurt di produzione propria. Paestum, però, non è solo mozzarelle di bufala e ricottine, poiché i piatti tipici cilentani sono riprodotti, all’interno dei ristoranti che sorgono nel mistico paesino. La tradizione ittica si sposa con le radici mitologiche del territorio e così nasce il lido e ristorante Nettuno, affacciato direttamente sul mare che offre ottimi piatti di pesce. Non solo pesce, però, in questa zona sorgono anche ristoranti dal menù misto e di terra, come, per esempio, U Scugnizzo e Biosteria. Entrambi propongono una vasta gamma di sapori e prodotti a chilometro zero.

Loading...